42
ABSOLUTION GAP
7/2015
ABSOLUTION GAP (2003)

Copertina di

Franco Brambilla

ALASTAIR REYNOLDS


Esiste ancora una fantascienza "cosmologica"? Alastair Reynolds, connazionale di Olaf Stapledon, ha cercato di ricrearne una, descrivendo un universo ricco di storia e religioni; una tecnologia avanzata che permette di viaggiare tra le stelle senza infrangere la velocità della luce; entià che forse vengono dal futuro ed esseri post-umani. Ma la sua è anche una storia di conflitti, ed ecco entrare in scena gli Inibitori, creature inorganiche votate fin dall'antichità a una terribile missione di morte. E' questo lo sfondo di Absolution Gap, il grande romanzo che conclude la trilogia di Rivelazione e Redemption Ark (già pubblicati da "Urania" rispettivamenti nei nn. 1550, 1553 e nel "Jumbo" n. 41). La resistenza contro i nemici meccanici dell'umanità è affidata a due avamposti, uno dei quali è una luna messa sotto assedio dagli Inibitori. Neville Clavain, Khouri e sua figlia - la ragazza geneticamente modificata - dovranno giocare la loro partita sperando davvero nell'Assoluzione finale. Non solo per una specie vivente, ma per il nuovo universo che sorgerà.

INDICE
L'ODISSEA SI CONCLUDE
GIUSEPPE LIPPI

 

*Supplemento al n. 1620 di Urania

 

home page collana indietro avanti